Arresto cardiaco mentre nuota al Polisportivo, salvato col defibrillatore

Arresto cardiaco mentre nuota al Polisportivo, salvato col defibrillatore


E’ vivo il piacentino di 66 anni soccorso dai bagnini grazie all’apparecchio di cui è dotato l’impianto sportivo piacentino. Sul posto il 118 per il trasporto d’urgenza in unità coronarica
Salvato con il defibrillatore
BLSD
BLS
MEDIAGALLERY 3

Arresto cardiaco mentre nuota al Polisportivo, salvato col defibrillatore
„Ancora una vita salvata a Piacenza grazie alla defibrillazione precoce in un luogo pubblico. Un impianto sportivo, per la precisione. Grazie infatti all’apparecchio in dotazione al Polisportivo di Piacenza, nella serata del 7 febbraio è stato possibile salvare la vita di un uomo piacentino di 66 anni che è stato colpito da un arresto cardiaco improvviso mentre nuotava in vasca. A soccorrerlo sono stati i bagnini della piscina che, quando si sono accorti che l’uomo stava molto male, hanno intuito che poteva trattarsi di un arresto cardiaco e hanno applicato immediatamente gli elettrodi del defibrillatore di cui è dotato l’impianto sportivo di largo Anguissola. Il cuore dell’uomo è ripartito subito dopo la prima scarica, mentre nel frattempo arrivavano anche i soccorritori del 118 di Piacenza subito allertati dal personale della piscina. Il 66enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Piacenza per essere poi ricoverato in unità coronarica.
Soltanto nel 2016 sono state due le persone, due tennisti, salvate grazie al defibrillatore presente negli impianti sportivi piacentini. Un impegno per il quale l’associazione piacentina Progetto Vita, diretta dalla cardiologa Daniela Aschieri, sta combattendo ormai da tanti anni.“

Febbraio 2017 | © Il Piacenza

Training Health Emergency & Services

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente

REGISTRO ESECUTORI