Ventenne ingoia la paletta del caffè Salvato dai colleghi e dai medici

Ventenne ingoia la paletta del caffè Salvato dai colleghi e dai medici

BIBBIANO. Un incidente tanto insolito quanto drammatico, quello capitato ieri mattina a un dipendente della concessionaria Peugeot
Ambulanza

BIBBIANO. Un incidente tanto insolito quanto drammatico, quello capitato ieri mattina a un dipendente della concessionaria Peugeot di Andrea Gualerzi, in via Nazario Sauro 2, Verso le 10 il dipendente, un ragazzo di vent’anni di origini rumene, Ionel Carapcea, stava bevendo il caffè durante un momento di pausa nella mattinata di lavoro. A causa di un attimo di distrazione, ha ingoiato la paletta di plastica che era nel bicchierino del caffè. La paletta gli è rimasta bloccata nella gola, rendendogli molto difficile la respirazione.
I colleghi di lavoro hanno immediatamente contattato il 118 per fare intervenire un’ambulanza, arrivata alcuni minuti dopo assieme all’automedica. I soccorritori sono entrati nella concessionaria di Barco e hanno cercato di risolvere la situazione. In attesa dell’arrivo dell’ambulanza, è stato decisivo il tempestivo intervento dei colleghi di lavoro che, praticando un massaggio cardiaco al giovane, sono riusciti a tenerlo cosciente.
All’arrivo dei medici, la situazione è apparsa subito grave. Al giovane dipendente è stata immediatamente applicata la maschera dell’ossigeno per aiutarlo a respirare. Poi il ragazzo è stato caricato sull’ambulanza e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. I titolari e i colleghi di lavoro di Ionel Carapcea, dopo circa un’ora dal trasporto del ragazzo in ospedale, sono stati informati dal personale medico e dai suoi famigliari che la situazione era tornata sotto controllo: il giovane era nuovamente in grado di respirare autonomamente

Febbraio 2017 | © Gazzetta di Reggio

Training Health Emergency & Services

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente

REGISTRO ESECUTORI