Vercelli. Un paziente accende una sigaretta mentre esegue terapia con ossigeno: incendio in ospedale

Vercelli. Un paziente accende una sigaretta mentre esegue terapia con ossigeno: incendio in ospedale

L’uomo ricoverato è rimasto gravemente ferito ed è stato trasferito al Centro Grandi Ustionati del Cto di Torino. Nessuna conseguenza per gli altri degenti. Ad accorgersi dell’accaduto, un’infermiera di turno che è stata supportata un medico: quest’ultimo è riuscito a domare prontamente le fiamme con l’estintore di dotazione. Subito dopo, insieme, hanno portato via tutti i degenti dalla stanza. La camera è stata posta sotto sequestro.
Ospedale

Momenti di paura nel pomeriggio di ieri all’ospedale di Vercelli. Intorno alle 15, presso il reparto di Pneumologia al sesto piano, si è verificato un incidente che ha causato un incendio in una delle quattro camere di degenza presenti.

Uno dei pazienti ricoverati, mentre stava eseguendo una terapia con ossigeno erogato tramite cannule nasali, ha acceso una sigaretta e, violando il divieto, ha iniziato a fumare. Ciò ha causato un’immediata combustione. In stanza con lui anche altri due pazienti che stavano riposando.

Il paziente, un sessantanovenne residente nella casa di riposo di Piazza Mazzini a Vercelli, è rimasto gravemente ferito: è stato trasferito al Centro Grandi Ustionati del Cto di Torino. Intubato e sedato, è in prognosi riservata e ricoverato nel reparto di Rianimazione. I due compagni di camera sono rimasti illesi e spostati temporaneamente in Chirurgia.

Ad accorgersi dell’accaduto, un’infermiera di turno che è stata supportata un medico: quest’ultimo è riuscito a domare prontamente le fiamme con l’estintore di dotazione. Subito dopo, insieme, hanno portato via tutti i degenti dalla stanza. La camera è stata posta sotto sequestro.

Gennaio 2018 | © Quotidiano Sanità

Training Health Emergency & Services

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente

REGISTRO ESECUTORI