ALS - Advanced Life Support (IRC)

Piani Formativi

ALS - Advanced Life Support (IRC)

Il corso di Advanced Life Support (ALS IRC) risponde all’esigenza di garantire modalità di approccio aggiornate, automatiche, e omogenee – un linguaggio comune – fra quanti concorrono alla gestione dei pazienti con funzioni vitali assenti (arresto cardiaco) o gravemente compromesse (peri-arresto).
ALS
ALS
MEDIAGALLERY 2

Il corso fornisce un approccio standardizzato alla rianimazione cardiopolmonare negli adulti. Questo corso è finalizzato a fornire ai componenti di un team multidisciplinare d’emergenza le seguenti competenze:
1. Gestione delle situazioni di arresto cardiaco in qualità sia di leader sia di componente del team, attraverso l’applicazione dell’algoritmo ed una efficace comunicazione con il resto del team;
2. Gestione delle situazioni di peri-arresto;
3. Gestione del paziente rianimato fino al trasferimento in ambiente intensivo;
4. Comunicazione con i parenti del paziente.

Obiettivi Generali:
Fornire le conoscenze teoriche e le abilità manuali, tecniche o pratiche necessarie per un corretto e omogeneo approccio in equipe alle situazioni di arresto e peri-arresto cardiaco secondo le linee guida European Resuscitation Council.

Obiettivi Specifici:

Acquisire conoscenze teoriche e aggiornamenti in tema di:
Cause e prevenzione dell’arresto cardiaco, riconoscimento e corretto approccio diagnostico e terapeutico alle situazioni di arresto e peri-arresto cardiaco secondo le linee guida Eurpean Resuscitation Council, trattamento delle sindromi coronariche acute, vantaggi e limiti delle tecniche per il controllo delle vie aeree in emergenza, riconoscimento rapido dei ritmi ECG,interpretazione dell’emogasanalisi, trattamento elettrico dei ritmi di arresto e peri-arresto (defibrillazione, cardioversione, pacing), farmaci impiegati nelle emergenze cardiovascolari.

Acquisire abilità manuali, tecniche o pratiche in tema di:
Rianimazione cardiopolmonare avanzata, gestione delle vie aeree e ventilazione con strumenti semplici e tecniche avanzate (pocket mask, ambu, maschera laringea, intubazione tracheale), riconoscimento ritmi ECG in condizioni di emergenza, defibrillazione manuale, cardioversione elettrica, pacing transcutaneo, vie di somministrazione dei farmaci cardiovascolari in urgenza

Far migliorare le capacità relazionali e comunicative in tema di:
Anticipazione dei ruoli negli interventi di emergenza, ruolo del ‘team leader’ nella gestione di una équipe di soccorso avanzato, cooperazione dei membri dell’équipe, feedback sugli interventi effettuati, discussione (debriefing) post-intervento, metodologia della comunicazione in emergenza, relazione con i familiari delle vittime

Articolazione
Il corso ALS è un modulo formativo standardizzato che si svolge con lo stesso programma in tutta Europa ed è articolato in due giornate per un totale di 20 ore circa .
Come di seguito evidenziato, le tecniche didattiche utilizzate sono molteplici, contribuendo a rendere il corso estremamente dinamico.
L’ampio spazio dedicato all’esecuzione diretta di tecniche e al ‘role playing’ risponde ai criteri più moderni dell’ ‘adult learning’.

L’esecuzione diretta delle tecniche da parte dei partecipanti prevede un rapporto di due istruttori ogni sei allievi ed un manichino, per l’apprendimento delle tecniche di vie aeree di base e avanzate.
Sempre con rapporto 2 istruttori / 6 allievi / un manichino avanzato, l’allievo apprende la gestione delle situazioni critiche e l’applicazione delle linee guida in condizioni simulate di arresto e peri-arresto cardiaco (role-playing).
L’impiego di manichini ‘avanzati’ consente di modificare realisticamente via software le ‘condizioni cliniche’ del ‘paziente’ (tipo di ritmo ECG, presenza / assenza di coscienza, attività respiratoria, polso carotideo, ecc.) in risposta alle scelte terapeutiche dell’allievo.

Materiale didattico
Testo di Advanced Life Support acquistato da Italian Resuscitation Council (IRC) secondo linee guida EUROPEAN RESUSCITATION COUNCIL, che verrà consegnato circa 30 giorni prima dello svolgimento del corso.

Valutazioni
Gli strumenti che saranno utilizzati per verificare l’apprendimento degli allievi sono:

Test scritto
Questionario con domande a scelta multipla (MCQs – Multiple Choiche Questions)

Il questionario, strutturato in maniera analoga al questionario pre-corso consegnato agli allievi al momento dell’iscrizione, prevede 30 domande, ciascuna articolata su 4 risposte di tipo ‘vero’ / ‘falso’ (totale 30 x 4 = 120 quesiti).
Le domande del test finale sono ovviamente diverse da quelle del test pre-corso, così come previsto dalla Società scientifica.
Per superare il test finale scritto l’allievo deve fornire almeno il 75% di risposte corrette.

Skill test

Al termine della prima giornata di corso:
- Prova pratica di gestione delle vie aeree e della ventilazione con tecniche semplici e avanzate (maschera laringea, intubazione tracheale)
- Prova pratica di gestione corretta in sicurezza della defibrillazione manuale

Al termine della seconda giornata di corso:
- prova pratica di gestione di uno scenario avanzato simulato di arresto cardiaco

Altre Informazioni utili
La certificazione ha una durata di validità di quattro anni. E’ possibile effettuare un corso ALS retraining della durata di un giorno, entro i quattro anni dall’esecuzione di un corso ALS esecutore, la cui certificazione è valida per ulteriori due anni; in seguito, il corso deve essere riaffrontato per intero.
I manichini utilizzato per l’addestramento sono di ultima generazione con i più sofisticati sistemi di feedback.
Non sono richiesti prerequisiti di accesso al corso. E’ consigliato aver conseguito l’abilitazione al BLSD.

Programma ALS



Training Health Emergency & Services

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente

REGISTRO ESECUTORI

Formazione finanziata

I Fondi Paritetici Interprofessionali sono risorse finanziarie, riconosciuti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, consentono alle imprese italiane di trasferire senza nessun costo aggiuntivo, la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS alla formazione continua delle proprie risorse umane, segnalando tale scelta nel modello UNIEMENS. Possono essere utilizzati da tutte le aziende, dei vari settori, per finanziare le attività di formazione continua dei propri dipendenti. 

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i propri dipendenti, secondo modalità stabilite dai singoli Fondi.

La THES, con i propri partner, accede alla formazione finanziata dai Fondi Paritetici Interprofessionali, accompagnando le aziende nell’acceso ai contributi, attraverso varie attività di supporto tecnico: analisi fabbisogni formativi; elaborazione del progetto; coordinamento, gestione ed erogazione delle azioni formative; realizzazione delle attività di rendiconto e verifica.